Droga e spostamenti immotivati, sei nigeriani denunciati

Cinque di loro sono stati segnalati a bordo di un treno e fermati in stazione, mentre un altro connazionale è stato sorpreso con marijuana destinata allo spaccio in viale Vittorio Veneto

Ieri pomeriggio poco dopo le 15 la Polizia di Stato è intervenuta in viale Vittorio Veneto a Modena, dove gli uomini dell'Esercito avevano fermato uno straniero che non aveva fornito un motivo valido al suo essere in strada. Gli agenti hanno accertato che l'uomo, un 31enne nigeriano con precedenti e con regolare permesso per motivi umanitari, era in possesso di droga: 25 grammi di marijuana.

Oltre che per la violazione del decreto anticontagio, lo straniero è stato denunciato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

In serata, invece, i poliziotti sono intervenuti presso la stazione ferroviaria principale a seguito della segnalazione del capotreno di un convoglio in arrivo da Reggio Emilia. A bordo si trovavano infatti cinque stranieri in gruppo, che si erano allontanati precipitosamente quando il controllore era entrato nella loro carrozza.

La Polizia li ha bloccati e identificati: si trattava anche in questo caso di cittadini nigeriani, fra i venti e in trent'anni. Tutti sono stati denunciati per assembramento, mentre tre di loro sono stati deferiti anche perchè irregolari sul territorio e segnalati perchè in possesso di droga per uso personale.

Sono state nel complesso una ventina le persone denunciate ieri dalla Questura per violazione del decreto anti-covid.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

Torna su
ModenaToday è in caricamento