menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alimenti non tracciabili, denuncia per due gestori di un negozio alla Crocetta

Titolare e dipendente del minimarket hanno violati diverse norme, compresi i sigilli su alcuni alimenti a base di carne già sequestrati a luglio

I carabinieri del NAS di Parma hanno denunciato alla Procura della Repubblica due cittadini pakistani di 48 e 43 anni, rispettivamente legale rappresentante e dipendente di un esercizio commerciale di somministrazione di alimenti in zona Crocetta. I due sono accusati di aver violato i sigilli che nel luglio scorso erano stati apposti su alcuni generi alimentari. Si trattava di vari alimenti congelati a base di carne che non riportavano le indicazioni in etichetta tali da ricostruire la loro provenienza: le confezioni sequestrate in estate erano state lasciate in custodia al negozio come di prassi.

In quella circostanza erano state contestate diverse violazioni in tema di impiego di lavoratori, di rispetto delle norme sanitarie e delle disposizioni in tema di prevenzione del covid. Il minimarket era anche stato chiuso per 5 giorni a seguito di queste volazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ufficiale, l'Emilia-Romagna torna in zona arancione da lunedì

Attualità

Zona arancione, cosa cambia da lunedì 12 aprile a Modena

Attualità

Focolaio covid all'Ospedale di Sassuolo, positivi 15 pazienti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Appartamento in fiamme a Finale Emilia, due persone in ospedale

  • Cronaca

    Violenza domestica, 26enne di Pavullo finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento