Sviano le indagini su un furto commesso grazie alla loro auto, denunciati madre e figli

Tre cittadini mirandolesi nei guai per un furto avvenuto a Correggio. Sono accusati di favoreggiamento

Sono accusati di aver ostacolato l’identificazione dei responsabili del furto di un autocarro, compiuto in un’azienda correggese da parte di ignoti ladri che si erano allontanati con l’auto di una donna modenese, in uso anche ai suoi due figli e che ora alla pari della madre sono stati denunciati per favoreggiamento personale. 

Nei guai sono finiti una 75enne pregiudicata e i suoi figli di 49 e 42 anni, tutti residenti a Mirandola, denunciati dai carabinieri della stazione di Correggio a conclusione di specifiche indagini relative al furto di un autocarro – la notte del 13 ottobre scorso – all’interno di un’azienda di via Dinazzano a Correggio.

A carico della donna, risultata intestataria di un Nissan Terrano, utilizzato dai malviventi per assicurarsi la fuga subito dopo il furto, sono emersi concordanti elementi di colpevolezza tali da portare alla sua denuncia in stato di libertà, inoltrata alla Procura reggiana in ordine al reato di favoreggiamento. Nei guai per lo steso reato anche i figli della donna che utilizzatori della vettura hanno tenuto la stessa condotta non “collaborativa” della madre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad accorgersi del furto la mattina del 13 ottobre 2019 lo stesso derubato, un 55enne di Correggio. Le indagini dei carabinieri di Correggio, a cui il derubato ha formalizzato la denuncia, grazie a concordanti testimonianze incrociate con i filmati acquisiti dalla video sorveglianza, hanno permesso di risalire all’autovettura utilizzata dai malviventi per allontanarsi dopo il compimento del furto. I tre mirandolesi, poi risultati estranei al furto, in relazione ai fatti hanno cercato di eludere le indagini dei carabinieri finalizzate a conoscere chi stesse utilizzando l’auto la notte del furto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, 1.413 contagi in regione. A Modena i numeri raddoppiano

  • Coronavirus. 1.212 nuovi positivi e 14 decessi in regione. Modena prima provincia

  • Contagi, 123 casi nel modenese: 2 in Terapia Intensiva. Quattro decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento