menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Denuncia uno scippo, poi ammette la bugia studiata per incassare l'assicurazione

Denunciata una commerciante maranellese, che nei giorni scorsi aveva raccontata di essere stata derubata da un uomo in bicicletta. Messa alle strette ha confessato

Nei giorni scorsi i Carabinieri di Maranello si sono visti costretti a denunciare una commerciante del paese con l'accusa di simulazione di reato. La donna, infatti, si era recato presso la caserma dell'Arma per denunciare di essere stata vittima di un furto, raccontando che il 18 febbraio scorso era stata sorpresa da un uomo in bicicletta mentre si trovava lungo la centralissima via Claudia, il quale gli aveva strappato di mano la borsa contenente la cifra di 500 euro e gli effetti personali.

I militari hanno svolto diversi accertamenti, come avviene in questi casi, cercando nelle immagini delle telecamere di sicurezza traccia dell'accaduto. Verificando i vari percorsi compiuti da vittima e malvivente, tuttavia, non si è trovata evidenza della loro presenza. A questo elemento si sono aggiunte alcune incongruenze emerse durante il racconto della 47enne, che hanno fatto drizzare più di un'antenna agli inquirenti.

Messa alle strette, la donna ha infine confessato, dichiarando di essersi inventata tutto quanto. Le forze dell'ordine sul nostro territorio sono ormai abituate a questo genere di denunce fasulle, molto spesso ideate per mascherare una perdita di denaro - magari al gioco - che il denunciante non è capace di giustificare agli occhi dei famigliari. In questo caso, invece, l'artificio era stato creato con l'intento di ottenere un rimborso dall'assicurazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento