Cercano di nascondersi fra le auto, scoperti due ladri di biciclette in viale Barozzi

Due ragazzi sono stati sorpresi dalla Polizia mentre cercavano di sbarazzarsi di una tronchese e di due biciclette rubate. Denunciati

Martedì pomeriggio una delle Volanti in servizio in città si è accorta di un gesto repentino compiuto da due giovani ciclisti che stavano percorrendo viale Barozzi. Alla vista della pattuglia i ragazzi hanno lasciato cadere le biciclette e si sono rannicchiati fra le auto in sosta, sperando di non essere notati dagli agenti. Così non è stato. I poliziotti si sono fermati e li hanno avvicinati.

I due sono stati identificati in un 17enne colombiano e in un 21enne rumeno, entrambi già noti alle forze dell'ordine modenesi per aver commesso furti di biciclette nel recente passato. Un'abitudine che evidentemente non è stata abbandonata dai due giovanissimi, che poco prima di tentare di nascondersi avavano lasciato cadere una lunga tronchese, arnese probabilmente utilizzato per impossessarsi delle bici su cui viaggiavano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le due biciclette - per le quali i ragazzi non hanno fornito spiegazioni sufficienti - sono state sequestrate, mentre i giovani sono stati denunciati a piede libero per ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 71 nuovi positivi, di cui 48 asintomatici. A Modena focolaio in un prosciuttificio

  • Covid. Altri 18 contagiati nel focolaio del salumificio di Castelnuovo

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

  • Forno rumoroso in centro storico, sequestrati i locali per la produzione

Torna su
ModenaToday è in caricamento