Furto con scasso al distributore, due fratelli denunciati

Scoperti dalla Polizia di Stato due cinquantenni specializzati nei furti in danno dei distributori di carburante. A Carpi avevano colpito il 1 maggio, rubando circa 20.000 euro

Si è conclusa in questi giorni un'indagine de Commissariato di Polizia di Carpi, grazie alla quale sono stati individuati e denunciati per il reato di furto aggravato in concorso due cittadini italiani di 50 anni. Si tratta di due fratelli entrambi residenti nel ravennate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due, con  a carico diversi precedenti di polizia, il 1° maggio scorso avevano forzato le casseforti delle colonnine self-service dell’area di servizio di via Traversa San Giorgio di Carpi, riuscendo ad asportare l’incasso del fine settimana, 20.000 euro circa. Gli agenti hanno raggiunto i due per le perquisizioni domiciliari e hanno trovato gli arnesi utulizzati per il colpo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, 1.413 contagi in regione. A Modena i numeri raddoppiano

  • Coronavirus. 1.212 nuovi positivi e 14 decessi in regione. Modena prima provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento