I Carabinieri incastrano uno scippatore e un ladro in un centro anziani

A Carpi un uomo si era reso protagonista del furto di una borsetta in una struttura di cura, poi di un furto su automobile. A Mirandola denunciato invece uno scippatore

Nel mese di marzo una donna di Carpi era stata vittima del furto della borsetta in un luogo particolare, un centro diurno per persone anziani, dove episodi di questo tipo non potevano che allarmare ulteriormente. Era successo il giorno 26 e nelle ore successive il ladro era riuscito anche ad attingere dalla carta di credito della vittima, spendendo la cifra di 600 euro.

Ieri, dopo quindi oltre un mese di indagine, i Carabinieri della città dei Pio sono finalmente riusciti a individuare il malvivente. Si tratta di un 52enne residente in città, che è stato denunciato per furto. I militari gli hanno attribuito anche un secondo colpo, avvenuto tre giorni dopo il primo, quando rubò un telefono da un'auto in sosta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Mirandola, invece, gli investigatori dell'Arma hanno identificato a distanza di diversi giorni l'uomo responsabile di uno scippo avvenuto in via Fogazzaro. In quell'occasione una signora di 84 anni era stata derubata della borsa, perdendo così gli effetti personali e una somma di 70 euro in contanti. L'autore è del furto è risultato essere un pregiudicato 54enne di Finale Emilia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Produzione ferma per troppe malattie, l'azienda prepara la denuncia poi ritratta

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

  • Centri commerciali e negozi, in Emilia-Romagna sabato e domenica confermate le chiusure

  • Test agli operatori sanitari, si parte la settimana prossima con i prelievi

  • Meteo | Impennata improvvisa delle polveri sottili, vediamo perché

  • Ricette da riscoprire ora che sei a casa: 5 dolci modenesi

Torna su
ModenaToday è in caricamento