Allontanato per molestie dalla casa in cui teneva un arsenale: denunciato 33enne

Denunciato dai Carabinieri di Spilamberto un 33enne italiano che deteneva 76 armi bianche mai dichiarate in casa propria. La perquisizione è stata svolta in seno all'esecuzione di una misura di allontanamento per maltrattamenti

Un vero e proprio arsenale quello dinanzi al quale si sono trovati i Carabinieri di Spilamberto, durante la perquisizione della casa di un 33enne italiano, previamente denunciato per maltrattamenti.

I Carabinieri si trovavano nella dimora dell'uomo per dare esecuzione ad una misura di allontanamento dalla casa coniugale disposta a seguito del reato violento. Nel corso di una perquisizione domiciliare, sono state rinvenute a casa del 33enne ben 76 armi bianche: 3 machete, 49 coltelli di vario tipo, 3 tirapugni con lama, 14 pugnali, un coltello da lancio e una riproduzione di stiletto da ufficiale tedesco. Tali oggetti contundenti sono stati sequestrati, e il proprietario è stato denunciato alla Procura della Repubblica per detenzione abusiva di armi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento