Vende ad un "compro oro" gioielli rubati, denunciato un 18enne

Un ragazzo di Mirandola è stato deferito per ricetazione dopo gli approfondimenti svolti dai Carabinieri a seguito di un furto avvenuto a fine novembre

Continua a dare frutti la scelta adottata dai Carabinieri già in diverse occasioni di verificare la presenza di eventuali gioielli rubati all'interno dei negozi "compro oro" del territorio, che senza dubbio rappresentano una delle via più facili che i ladri hanno per monetizzare rapidamente le loro scorribande. Queste attività, tuttavia, sono tenute a conservare i registri dei loro clienti, fornendo così agli inquirenti strumenti a volte fondamentali per rintracciare i criminali.

E' successo anche nelle scorse ore a Mirandola, dove i Carabinieri sono riusciti a rintracciare un anello e una collana rubati. I gioielli erano stati sottratti in zona lo scorso 27 novembre ad un cittadino di 53 anni. E' stato possibile quindi rintracciare il venditore, che per quei due monili aveva incassato dal "compro oro" la cifra di 1.370 euro: si tratta di un 18enne nato in Italia da genitori marocchini.

Il giovane è stato denunciato a piede libero per ricettazione, mentre sono in corso indagini per ricostruire la dinamica del furto ed eventuali passaggi di mano della refurtiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Due nuovi casi di contagio a Modena, ricoverati due famigliari del paziente carpigiano

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Coronavirus, raggiunta quota 47 contagi in regione. A Modena sono 8 gli ammalati

Torna su
ModenaToday è in caricamento