Spaccio, clandestino bloccato al Novi Sad grazie alle telecamere

Le immagini di movimenti sospetti hanno fatto scattare il controllo degli agenti della Municipale: sequestrate dosi di cocaina e hashish. L'uomo, pluripregiudicato, è stato denunciato a piede libero

Prosegue l’attività della Polizia locale di Modena, oltre che delle Forze dell’ordine, per contrastare lo spaccio di stupefacenti nell’area del Novi Sad. Giovedì 5 marzo, dopo le operazioni dei giorni precedenti, sono state fondamentali anche le telecamere del sistema di videosorveglianza per bloccare uno spacciatore e sequestrare hashish e cocaina.

Verso le 23 gli agenti in servizio presso la Sala operativa del Comando di via Galilei hanno infatti notato movimenti sospetti ripresi dagli occhi elettronici installati in zona Cittadella e presso il Novi Sad dove alcune telecamere sono state anche sostituite con apparecchi di ultima generazione più performanti: un gruppo di giovani nord africani si aggirava nei pressi delle tribune e, in particolare, uno di loro pare cercasse di nascondere qualcosa in tasca, mentre si guardava ripetutamente attorno.

Subito dalla centrale sono partite due pattuglie per approfondire il controllo. Appena gli agenti sono arrivati sul posto, il gruppetto si è allontanato frettolosamente cercando di far perdere le proprie tracce, ma l’individuo immortalato dalle telecamere mentre nascondeva qualcosa, grazie alla dettagliata descrizione fornita dalla sala operativa, è stato individuato e fermato dagli agenti nei pressi di via del Carso.

Durante il controllo l’uomo ha consegnato due dosi di cocaina contenute in un involucro termosaldato pronte per la vendita. Essendo anche privo di documenti, è stato portato al Comando per ulteriori accertamenti e sottoposto a perquisizione. Nascosto all'interno dei pantaloni gli è stato rinvenuto parte di un panetto di hashish del peso di circa 30 grammi da cui avrebbe potuto ricavare numerosi dosi. Lo stupefacente è stato sequestrato e l’uomo, di nazionalità marocchina e appena ventenne, denunciato. Il giovane, con precedenti per lo spaccio di droga, rapina, ricettazione e altri reati, era inoltre gravato da un provvedimento di espulsione non ottemperato, quindi è stato denunciato anche per questo reato, oltre che per il possesso ai fini di spaccio di cocaina e hashish.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

Torna su
ModenaToday è in caricamento