Vendono coltelli in strada, denunciati due stranieri e sequestrata la merce

E' accaduto ieri a Mirandola ai danni di due romeni. Indagini in corso sull'origine dei coltelli

Ieri pomeriggio i carabinieri di Mirandola, nel corso di un normale servizio di controllo del territorio, hanno fermato e controllato in via 8 Settembre due cittadini romeni, residenti a Torino, i quali si spostavano a bordo di una utilitaria. I militari sono intervenuti dopo aver visto un conciliabolo: i due stranieri, infatti, stavano contrattando con alcuni cittadini del posto la compravendita di coltelli.

I due, però, esercitando l’attività ambulante in maniera del tutto abusiva, si sono visti sequestrare la merce ed il veicolo. Si tratta, complessivamente, di 169 coltelli di varie dimensioni, quattro mannaie, quattro affila coltelli ed utensili vari. I due sono stati denunciati in stato di liberta alla Procura modenese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

Torna su
ModenaToday è in caricamento