rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca Formigine

Lavoro nero, denunciata la titolare di un centro massaggi cinese

Due lavoratrici in nero nascoste nello scantinato, una delle quali irregolare in Italia. Nei guai la titolare di un centro massaggi cinese di Formigine

Colorate immagini di massaggiatori asiatici e insegne luminose ricoprono le vetrate dei centri benessere gestiti da persone di nazionalità cinese di tutta Italia, spesso mascherando le irregolarità che si nascondono al loro interno: dal lavoro nero a massaggi "tuina" che si rivelano essere prestazioni di tutt’altra natura.

A varcare la soglia di uno di questi “centri massaggi”, sono stati questa mattina gli agenti della Polizia Municipale di Formigine, durante un ordinario controllo a tutela del consumatore.

Da una prima verifica gli agenti hanno rilevato alcune incongruenze relative ai titoli abitativi e all’identità della persona che lavorava all’interno del centro. Insospettiti, hanno proceduto con una segnalazione all’ispettorato del lavoro, con il quale è stato fatto un secondo controllo congiunto.

Durante questa seconda ispezione, nello scantinato sono state trovate due giovani che sono risultate lavoratrici in nero, una di queste clandestina sul territorio italiano. A seguito del fotosegnalamento, la titolare è stata denunciata per l’utilizzo di lavoro nero e sfruttamento di manodopera irregolare. Questo comporterà anche una sanzione economica ancora da quantificare.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro nero, denunciata la titolare di un centro massaggi cinese

ModenaToday è in caricamento