rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Cavezzo

Butta via 50 chili di lettere, postino 27enne denunciato dai Carabinieri

Mesi e mesi di corrispondenza mai arrivata ai cittadini di Mirandola e poi ritrovata in un cassonetto di Cavezzo. I carabinieri denunciano un giovane addetto di un corriere privato che si era liberato sistematicamente della posta a lui affidata

Ci sono almeno 6 mesi di corrispondenza mai consegnata nel cassonetto dell'immondizia di via Dosso a Cavezzo. Lettere destinate al bacino di Mirandola che sarebbero dovute arrivare ai rispettivi destinatari da giugno a novembre dello scorso anno. Ben 50 Kg di carta, di cui un fattorino negligente ha preferito disfarsi.

É quanto è stato scoperto da una signora residente a Cavezzo, che ha notato la grande mole di buste all'interno di un bidone dei rifiuti, chiamando i Carabinieri per denunciare il ritrovamento. I militari hanno così potuto verificare la natura del materiale postale e hanno avviato le indagini per ricostruire la storia di questo abbandono che ha subito assunto i contorni di una vicenda illecita.

Grazie ai codici presenti sugli invii è stato possibile risalire alla storia del materiale postale, affidato ad una ditta privata per conto di Poste Italiane, che opera anche nella bassa. In particolare, i Carabinieri sono risaliti a colui che era stato incaricato di consegnare il materiale. Si tratta di un ragazzo di 27 anni che, secondo le ricostruzioni, avrebbe conservato e accumulato in casa tutto il materiale a lui affidato, finendo poi con il gettarlo via lo scorso dicembre, data in cui ha smesso di “lavorare” per l'azienda che lo aveva assunto come postino.

Per il giovane è scattata la denuncia per soppressione di corrispondenza, che gli potrebbe costare una multa salata. Per quanto riguarda invece il 50 Kg di lettere mai recapitate, la spedizione toccherà agli stessi Carabinieri, con un anno di ritardo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Butta via 50 chili di lettere, postino 27enne denunciato dai Carabinieri

ModenaToday è in caricamento