rotate-mobile
Cronaca Strada Sant'Anna / Strada Sant'Anna, 370

Carcere di Sant'Anna: si impicca al letto, morto un detenuto

Non si è ripreso dal coma l'uomo che nel giorno di Pasqua si era impiccato con un maglione alla terza branda del letto a castello: la notizia della morte a poche ore dalla visita del garante dei detenuti

Non ce l'ha fatta l'uomo che si era impiccato con un maglione ai letti a castello della sua cella nel carcere di Sant'Anna nel giorno di Pasqua. Lo ha reso noto Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe, il Sindacato Autonomo di Polizia Penitenziaria. Condannato per reati a sfondo sessuale, l'uomo ha tentato il gesto estremo appendendosi alla terza branda del letto a castello: un agente della Polizia Penitenziaria in servizio in quel braccio si è accorto di cosa stava accadendo e si è subito messo all'opera per soccorrerlo effettuando il massaggio cardiaco dopo averlo coricato al suolo. Vanamente però. Il detenuto, infatti, è subito entrato in coma dopo il trasporto in ospedale, coma da cui non si è più ripreso. Nella giornata di ieri il decesso. "La Polizia penitenziaria - ha concluso Durante - riesce ogni anno a salvare oltre mille detenuti che tentano di suicidarsi. Questa volta, purtroppo, l’uomo è deceduto, nonostante l’agente sia intervenuto immediatamente ed abbia fatto di tutto per salvargli la vita”. Questa notizia giunge a poche ore dalla visita proprio nella casa circondariale di Sant'Anna di Desi Bruno, garante regionale delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, prevista per la data odierna, venerdì 13 aprile.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Sant'Anna: si impicca al letto, morto un detenuto

ModenaToday è in caricamento