rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Dimesso il bimbo operato al cuore dopo la protesta dei genitori no-vax

Il piccolo sta bene ed è tornato a casa. Era stato operato a metà febbraio dopo il via libera del Tribunale di Modena

Lieto fine per la vicenda del bambino sassolese finito suo malgrado al centro delle cronache locali e nazionali a seguito prima di essere operato per una patologia cardiaca. I genitori avevano chiesto che il sangue trasfuzionale provenisse da donatori non vaccinati contro il covid e il caso era finito in Tribunale. Nelle scorse ore il bimbo è stato dimesso dal Policlinico Sant'Orsola di Bologna dopo esse stato operato a metà febbraio.

L'intervento al cuore era stato 'sbloccato' dopo che il giudice tutelare di Modena aveva accolto il ricorso del policlinico bolognese, dicendo che c'era la garanzia di sicurezza nel sangue, qualunque fosse la provenienza. Il Tribunale aveva rigettato la richiesta dei genitori, che per motivi religiosi e per timori circa gli effetti della vaccinazione a lungo termine, chiedevano solo sangue 'no vax' per il proprio bimbo all'atto della trasfusione, procedura prtaticamente certa in operazioni chirurgiche di questo tipo.

Il Sant'Orsola e la sua Cardiochirurgia pediatrica hanno potuto procedere con l'intervento urgente, che ha avuto un esito felice. "L'intervento è stato eseguito con successo nei giorni scorsi dalle equipe cardiologica, cardiochirurgica e anestesiologica dell'Irccs. Il bambino ora sta bene ed è tornato a casa con i suoi genitori. Continuerà ad essere seguito dal Centro", fanno sapere dal Policlinico bolognese in una nota.

Potrebbe ora ricomporsi anche la situazione che aveva portato il Tribunale dei Minori di Bologna alla sospensione della potestà ai due genitori. Si trattava infatti di una decisione limitata nel tempo, verosimilmente adottata per il tempo necessario a poter svolgere l'operazione chirurgica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimesso il bimbo operato al cuore dopo la protesta dei genitori no-vax

ModenaToday è in caricamento