Rubano mascherine e le rivendono al mercato nero per 70 euro: denunciati due dipendenti Ausl

Succede a Parma, dove è intervenuta la Finanza. Bonaccini: "Una vergogna"

Hanno sottratto mascherine, guanti di lattice e prodotti igienizzanti dai locali dell'Ausl per venderli ad un prezzo esorbitante e guadagnare denaro, speculando sulle necessità delle persone e sull'emergenza in corso, su tutto il territorio nazionale, per il contagio da coronavirus. 

Due dipendenti 'infedeli' dell'Ausl, C.P. un 40enne di Parma e G.I. un 58enne di Torrile, sono stati identificati dalla guardia di Finanza e denunciati per peculato. Nell'abitazione dell'operatore sanitario 58enne sono stati trovati centinaia di prodotti, tra mascherine, guanti di lattice e soluzioni igienizzanti per le mani: ora sono stati posti sotto sequestro e verranno restituiti al più presto all'Ausl di Parma.

"E’ una vergogna. Che delle persone, a maggior ragione i dipendenti pubblici di un’azienda sanitaria, sfruttino l’emergenza che stiamo vivendo per fini di lucro a proprio vantaggio è davvero inaccettabile. Un fatto, se verificato, che da solo qualifica chi lo ha compiuto. Persone, nel caso, che dovranno essere tutte chiamate a scontare fino in fondo la pena”, ha commentato il Presidente regionale  Stefano Bonaccini.

“Nel momento in cui nel nostro sistema sanitario tutti stanno facendo un lavoro straordinario per assistere e curare chi ha bisogno, in giorni durissimi a causa della diffusione del coronavirus, qualcuno crede di poter approfittarne in maniera indegna. Ringrazio gli inquirenti per aver scoperto quanto successo: da parte nostra e delle strutture sanitarie hanno il massimo della collaborazione affinché si arrivi velocemente all’accertamento pieno dei fatti. Quanto ai due dipendenti della Ausl di Parma- chiude Bonaccini-, chiedo ai vertici dell’Azienda la massima rigorosità nell’applicare ogni procedimento disciplinare o procedura che li riguardi, senza guardare in faccia a nessuno. Se colpevoli, non sono certo degni di far parte della sanità dell’Emilia-Romagna”.

(fonte ParmaToday.it)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento