rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Serramazzoni

Si diplomano i tecnici esperti in menu a base di prodotti tipici modenesi

Sono 17 i ragazzi che hanno terminato il corso speciale attivato presso la Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni e dall’Istituto di Istruzione Superiore “L. Spallanzani” di Castelfranco Emilia, in collaborazione con i ristoranti locali più prestigiosi

Ci sono anche sei 100 e lode tra i 17 allievi che nei giorni scorsi hanno conseguito la qualifica di “tecnico esperto in creazione e realizzazione di menu delle tipicità enogastronomiche del territorio”. Oltre la metà degli allievi sta già lavorando e cinque di essi collaborano stabilmente con le aziende che li hanno ospitati in stage. Il corso, rivolto principalmente a persone residenti nel cratere del terremoto 2012, è stato organizzato e gestito dalla Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni e dall’Istituto di Istruzione Superiore “L. Spallanzani” di Castelfranco Emilia.

"Le lezioni si sono tenute a Castelfranco presso lo “Spallanzani” – spiega Giovanna Cammelli, coordinatrice del corso per la Scuola Alberghiera di Serramazzoni - Sono state complessivamente 800 ore di formazione, di cui 450 in aula, 320 di stage e trenta di project work. Le persone formate sono in grado di progettare e realizzare menu e prodotti che prevedono l’utilizzo delle tipicità enogastronomiche del territorio, selezionare fornitori, adottare tecniche di preparazione, cottura e servizio che esaltino le caratteristiche dei prodotti tipici. Impegno e motivazione, uniti a progetti di realizzazione personale e professionale da parte degli allievi, hanno garantito la buona riuscita dell’azione formativa".

La partecipazione al corso era gratuita in quanto l’attività formativa è stata cofinanziata dal contributo di solidarietà del Fondo sociale europeo per le aree colpite dal sisma del maggio 2012. Tra i partners c’erano anche l’Osteria Francescana di Massimo Bottura (Modena), l’osteria La Fefa di Giovanna Guidetti (Finale Emilia), la facoltà di Agraria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, Alma (Scuola internazionale di cucina italiana) di Colorno (Parma) e l’Antica Corte Pallavicina di Spigaroli Massimo e Luciano (Polesine Parmense). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si diplomano i tecnici esperti in menu a base di prodotti tipici modenesi

ModenaToday è in caricamento