rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca

Diritti di Cittadinanza, Modena prima in Italia per raccolta firme

Sono già 3 mila le firme raccolte da settembre nell'ambito della campagna "L'Italia sono anch'io" a Modena. La raccolta continua sabato 26 novembre con un banchetto sotto i Portici del Collegio in centro storico

Si infervora il dibattito sui diritti di cittadinanza alle persone straniere, soprattutto i bambini nati e cresciuti in Italia dopo il discorso del presidente Napolitano del 15 novembre scorso ai nuovi cittadini italiani. Il comitato modenese della campagna "L'Italia sono anch'io" è il primo in Italia per raccolta firme. Da metà settembre ad oggi ben 3 mila persone hanno aderito con la propria firma autografa, un sistema più complesso delle semplici petizioni che prevede la presenza dei certificatori. Sabato 26 novembre una nuova occasione per aumentare il numero delle firme con il banchetto sotto il Portico del Collegio, in centro a Modena, per raccogliere le adesioni alla campagna nazionale, dalle 9 alle 13.

L'obiettivo dell'iniziativa è quello di raccogliere 50 mila firme entro febbraio 2012 per presentare in Parlamento due proposte di legge di iniziativa popolare: una che rinnovi le norme obsolete sulle procedure di acquisizione della cittadinanza italiana per i cittadini immigrati e i loro figli; l'altra che riconosca loro il diritto d'accesso alla vita sociale e politica attraverso il voto nelle consultazioni elettorali locali. L'obiettivo: aggiornare e adeguare i concetti di nazionalità alla situazione reale attuale, tenendo conto dei 5 milioni di cittadini di origine straniera sul territorio italiano, dei quali un quinto circa è nato e cresciuto in Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diritti di Cittadinanza, Modena prima in Italia per raccolta firme

ModenaToday è in caricamento