rotate-mobile
Cronaca

Notte da dispersi sul Cimone per un papà e due bambini

I tre escursionisti hanno indugiato in vetta per osservare il tramonto, poi sono stati recuperati dal Soccorso Alpino grazie all'sms locator

Un piccolo gruppo di escursionisti è stato protagonista di una disavventura a lieto fine sul Monte Cimone. Un papà di 40 anni, residente in provincia di Modena, con il figlio di 10 anni e un amico del figlio di 9 anni sono partiti ieri dal parcheggio a Doccia di Fiumalbo per una sclata e alle ore 17 sono arrivati in vetta al Cimone senza difficoltà e si sono intrattenuti in cima per vedere il tramonto. Questa pausa prolungata ha però creato difficoltà durante il rientro, complice il buio.

Nonostante fossero equipaggiati a dovere con torce frontali, durante il rientro i tre hanno smarrito il sentiero. Fortunatamente sul luogo rete telefonica funzionava e la prima chiamata è stata indirizzata al genitore dell'amico del figlio che si è incamminato  alla ricerca del gruppo sul sentiero. Dopo una prima ricerca infruttuosa, all’una di notte è scatta l'allarme al 118.

Subito è stata attivata la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico stazione M.te Cimone. Grazie ad servizio sms locator la centrale operativa del 118 è riuscita ad individuare il gruppetto. Le coordinate e il numero di telefono sonos stati passati alla squadra del CNSAS che era già in avvicinamento. Il Caposquadra è così riuscito a contattare i tre dispersi e dopo averli tranquillizzati gli ha fornito l’indicazione di rimanere fermi in attesa dei soccorsi.

Il personale CNSAS è riuscito ad arrivarecon il mezzo fuoristrada fino ad un punto, poi di li a piedi fino a raggiungere i dispersi. La ricerca si è conclusa nel migliore dei modi intorno alle 4 del mattino e, date le buone condizioni del trio, non è stato necessario l'intervento dell'ambulanza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte da dispersi sul Cimone per un papà e due bambini

ModenaToday è in caricamento