Cronaca Carlo Alberto dalla Chiesa / Viale Piersanti Mattarella

Edilizia: la Guardia di Finanza scopre ditta con 180 lavoratori irregolari

Una ditta modenese eludeva le imposte del reddito integrando lo stipendio dei dipendenti con indennità e rimborsi spese per trasferte mai effettuate: intervento delle Fiamme Gialle del Comando di viale Piersanti Mattarella

Erogava regolarmente gli stipendi ai propri dipendenti, ma, allo scopo di contrarre le imposte da corrispondere all'Erario, provvedeva a corrispondere ai medesimi indennità e rimborsi spese per trasferte mai effettuate come vere e proprie integrazioni del trattamento ecnomico. Per questo motivo una ditta modenese attiva nell'edilizia con 180 dipendenti è stata oggetto di attenzioni da parte della Guardia di Finanza.

REDDITO - Come spiegano le Fiamme Gialle del Comando di viale Piersanti Mattarella, il meccanismo di evasione utilizzato in questo caso è ampiamente noto: da una parte il datore di lavoro provvede ad erogare al dipendente la somma dovuta, dall'altro comprime il carico fiscale a tale reddito "trasformando" parte dello stesso in indennità di trasferta o rimborsi spese, importi così non più soggetti a imposte sui redditi se opportunamente contenuti entro i limiti di legge. L'effettivo risparmio conseguito, seppure in modo illecito, consente di eludere gli obblighi fiscali che il datore di lavoro dovrebbe assolvere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia: la Guardia di Finanza scopre ditta con 180 lavoratori irregolari

ModenaToday è in caricamento