Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Minacce alla moglie, l'uomo non potrà rientrare a Modena per due anni

Oltre allla convalida dell'arresto, si sono sommate diverse misure a carico del 33enne marocchino protagonista di un brutto episodio in strada Montanara

In seguito ai fatti di giovedì scorso - quando la Polizia era intervenuta lungo il canale Fossa Monda per soccorrere una donna vittima della gelosia del marito - il giudice del Tribunale di Modena ha convalidato l’arresto del 33enne marocchino ed ha emesso la misura del divieto di avvicinamento alla consorte.

La Divisione Anticrimine della Questura ha emesso altresì due misure di prevenzione nei confronti del marocchino, in particolare è stato emesso un provvedimento di ammonimento, norma che tutela le donne dalla violenza di genere, e un foglio di via obbligatorio della durata di 2 anni, che prevede il divieto di ritorno nel Comune di Modena, essendo lo straniero residente fuori città da quando ha rotto il legame con la moglie.

Tutti i provvedimenti di cui sopra sono stati notificati al diretto interessato nella scorsa serata, al termine dell’udienza con rito direttissimo del processo che lo vedeva imputato per violenza privata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce alla moglie, l'uomo non potrà rientrare a Modena per due anni

ModenaToday è in caricamento