Avis in Accademia, anche i cadetti donano il sangue

Il 4 novembre, “Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate”, prima donazione per gli Allievi Ufficiali nel Cortile d’Onore di Palazzo Ducale a bordo dell’autoemoteca

Un nuovo legame unisce l’Accademia Militare alla comunità modenese, e non a caso è stato  sancito il 4 novembre, in occasione delle celebrazioni per  il “Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate. Sono stati diciotto i primi cadetti che hanno donato oggi il sangue all’Avis, direttamente nel Cortile d’Onore di Palazzo Ducale, a bordo dell’autoemoteca attrezzata messa a disposizione dall’Avis di Torino. I nuovi donatori che inizieranno a conferire con regolarità alla sede modenese appartengono al 197° corso “Tenacia” che conta 180 allievi, di cui 40 già donatori nelle Avis delle loro città di origine. Altri 89 hanno dato la loro adesione e stanno completando l’iter di visite e accertamenti per l’idoneità. Diversi poi gli allievi del corso che hanno richiesto la tessera AIDO e che hanno aderito alla donazione di midollo osseo per ADMO. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Cortile d’Onore dell’Accademia è stata l’ultima significativa tappa del percorso celebrativo del 4 novembre a cui hanno partecipato le autorità civili e militari modenesi. Il sindaco Giancarlo Muzzarelli, il prefetto Michele Di Bari, il comandante dell’Accademia Gen Salvatore Camporeale, insieme ai rappresentanti dell’Avis regionale, provinciale e comunale hanno sottolineato il valore della donazione, del sacrificio, della solidarietà che avvicinano i valori della formazione militare a quelli della comunità di cui fanno parte. “Quello che abbiamo avviato con gli aspiranti ufficiali – commenta Livio Bonomi presidente dell’Avis Comunale - è un  progetto di sensibilizzazione dal grande valore simbolico, che rende ancora più solidale l’Accademia con la nostra città. I cadetti sono donatori “speciali” per Modena, per l’impegno e l’esempio che con il loro gesto potranno trasmettere  soprattutto ai giovani”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale e grandine, una furia in piena notte si abbatte sulla provincia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Modena usano... il freddo!

  • Festa de L'Unità, prime anticipazioni sugli spettacoli di Ponte Alto

  • Coronavirus, individuati 56 nuovi casi positivi. Due i decessi

  • Temporali. Ancora grandine e vento forte, crollati diversi alberi

  • Covid, 6 casi nel modenese. Un nuovo ingresso in terapia subintensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento