rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Sassuolo / Via Felice Cavallotti

Sassuolo, imprenditore dona 160mila euro per riqualificare un'intera strada

Uno slancio di generosità senza secondo fini vede protagonista l'ingegner Franco Stefani, che ha soccorso il Comune per riqualificare la sede stradale di via Cavallotti. Il ringraziamento dell'Amministrazione

“Il sottoscritto Franco Stefani, in qualità di Presidente della Società System Spa, chiede di poter realizzare, a propria cura e spese, le opere di riqualificazione del tratto di via F.Cavallotti compreso tra piazza Martiri Partigiani e piazzale Porrino, al fine di risanare il tratto di viabilità pubblica riguardante via F.Cavallotti”.

Con questa lettera di trasmissione, l’Ingegner Franco Stefani si è offerto di realizzare, in qualità di sponsor, il rifacimento di via Cavallotti  a Sassuolo, dove i lavori inizieranno la prossima settimana, in concomitanza con l’avanzamento dell’intervento Hera nel sottosuolo, e termineranno indicativamente entro il 3 ottobre per un importo pari a 160.000 euro.

“L’ingegner Stefani – ha detto il Sindaco di Sassuolo Claudio Pistoni – poco più di un mese e mezzo fa mi ha accennato la sua volontà di sistemare via Cavallotti: a breve partono i lavori. La cosa significativa è che Stefani non fa tutto questo per l’Amministrazione comunale, lo fa per la comunità di Sassuolo: per questo ci tengo a ringraziarlo, a nome dell’Amministrazione e della città, sperando che il suo possa essere un esempio seguito da altri”.

“Da ragazzo – ha raccontato Franco Stefani, presidente di System spa – in via Cavallotti portavo il latte a bordo della mia bicicletta, era grande e asfaltata, nella piazzetta Gazzadi arrivavano le corriere per la montagna. Qualche mese fa sono ripassato da li e mi sono reso conto come, il lavoro fatto anni fa, fosse stato fatto pensando ad un passaggio pedonale, non con materiali in grado di sopportare una viabilità automobilistica. Sapendo delle difficoltà economiche del Comune, avendo a cuore questa città da cui ho avuto tanto ed avendo assistito anche ad un infortunio occorso ad un’anziana a causa di un avvallamento, ho deciso di proporre il rifacimento al Sindaco. La mia vuole essere un’opera di prevenzione anti infortunistica, una donazione senza alcun secondo fine ma soprattutto vorrei fosse un incentivo ai miei colleghi: chi, come me , da questa città ha avuto tanto deve ricordarsi che c’è anche bisogno di dare qual cosina; le strade da sistemare sono tante ed il Comune è impegnato economicamente in altre cose, oltre ad avere le difficoltà che tutti conoscono”.

L’intervento riguarda il parziale rifacimento con risanamento della carreggiata centrale, esclusi i marciapiedi pedonali laterali, di lunghezza pari a 300 metri. Sarà garantita , per quanto più possibile, la viabilità pedonale “laterale” e, attraverso un coordinamento in fase esecutiva riguardante la sicurezza del cantiere, l’accesso ai mezzi pubblici di soccorso ed il transito dei mezzi di carico e scarico a servizio delle attività commerciali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassuolo, imprenditore dona 160mila euro per riqualificare un'intera strada

ModenaToday è in caricamento