rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Formigine

"Vi prego: arrestate mio figlio, ruba per pagarsi la cocaina"

Un padre esasperato dai furti messi a segno dal figlio tossicodipendente si rivolge ai Carabinieri di Castelnovo Monti (Reggio Emilia) che, dopo un'attenta investigazione, hanno smantellato un gruppo di spacciatori di stanza nel modenese

L'esasperazione, le piste di cocaina, i furti per accaparrarsi lo stupefacente hanno indotto un padre di famiglia reggiano a dire basta: l'uomo, ormai stanco della condota perpetrata dal figlio tossicodipendente, si è rivolto al Nucleo Operativo di Castelnovo Monti. I militari, dopo un lavoro di investigazione e grazie anche alla collaborazione dei colleghi di Sassuolo, hanno individuato nel modenese gli spacciatori arrestando quattro persone e sequestrando un etto di cocaina. In un secondo momento è finita in manette una coppia di nordafricani ritenuti fornitori del giovane reggiani: con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio è stato arrestato A. Z., marocchino 27enne residente a Formigine e la compagna M. E. 20 anni, sua connazionale, entrambi sottoposti a fermo di polizia giudiziaria. Sempre a Formigine, con la medesima accusa, ma colti in flagranza di reato sono stati arrestati R. S., algerino 37enne, e A. H. marocchino 32enne.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vi prego: arrestate mio figlio, ruba per pagarsi la cocaina"

ModenaToday è in caricamento