rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Ciro Menotti / Viale Virginia Reiter

Edilizia scolastica: via al restauro della facciata del Liceo Tassoni

Il noto liceo scientifico modenese verrà sottoposto a lavori di ripristino e sistemazione della facciata storica dell'edificio e di tutti gli esterni

Nuovo look per il liceo Tassoni di Modena. Partono nelle prossime settimane i lavori di ripristino e sistemazione della facciata storica dell’edificio e di tutti gli esterni. Con un investimento di 250 mila euro saranno rifatti gli intonaci e restaurati gli elementi decorativi in travertino (cornici e bancali delle finestre) e le lastre della facciata in calcare nodulare rosa.L’edificio, ampliato dalla Provincia nel 2009 per far fronte al boom di iscrizione, fu inaugurato nel 1941 sulla base di un progetto, presentato nel 1938 dall’Amministrazione provinciale al Podestà, ispirato da criteri architettonici tipici dell’epoca fascista.

Nell’elenco degli interventi estivi di manutenzione straordinaria programmati dalla Provincia spiccano anche i lavori di ristrutturazione nell’area del Fermi della palazzina ex Bidinelli che ospiterà la nuova segretaria dell’istituto, il laboratorio di Fisica e un nuovo laboratorio per lo studio delle eccellenze agroalimentari e dei materiali; i lavori hanno un costo di 500 mila euro, inizieranno in settembre per terminare nella primavera del 2012.
Sono in corso i lavori di consolidamento strutturale della palestra dell’istituto Barozzi di Modena, la ristrutturazione della sala conferenze del Paradisi di
Vignola, sugli impianti al Da Vinci di Carpi e al Ferrari di Maranello, mentre al Corni in largo Aldo Moro a Modena sono in corso i lavori di rifacimento
della copertura (180 mila euro) che si aggiungono 90 mila euro per lavori nella sede di via Da Vinci. Partono nei prossimi giorni anche i lavori sui
serramenti al S.Carlo di Modena, al Vallauri di Carpi e sui servizi igienici al Fanti sempre di Carpi.

Previsti lavori anche all’istituto agrario Spallanzani di Castelfranco dove saranno realizzate le strutture del nuovo indirizzo alberghiero tra cui figurano
una cucina e la sala per le esercitazioni. Costo del primo stralcio 280 mila euro a cui si aggiungono i 300 mila euro per il secondo lotto che prevede la
realizzazione della pasticceria e del nuovo impianto di cogenerazione. Via ai lavori in ottobre per terminare a gennaio. Sono pronti intanto i progetti per la ristrutturazione del Deledda di Modena (lavori all’inizio del 2102, costo 500 mila euro) e l’ampliamento del Meucci di Carpi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia scolastica: via al restauro della facciata del Liceo Tassoni

ModenaToday è in caricamento