rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Cronaca Novi di Modena

Novi di Modena: uccise la moglie a colpi di pietra, confermato l'ergastolo

Condanna confermata dalla Corte d'Appello di Bologna per il 55enne pakistano Kahn Butt che due anni fa assassinò la moglie che si oppose a un matrimonio combinato per la figlia Nosheen

La condanna all'ergastolo è stata nuovamente confermata dalla Corte d'Appello di Bologna per Kahn Butt, il pakistano di 55 anni che nell'ottobre del 2010 uccise a colpi di pietra la moglie Shahnaz Begum, 46enne, a Novi di Modena.

Condanna a 20 anni confermata anche per il figlio Umair, 22enne, che insieme al padre assalì le donne di casa e ferì gravemente la sorella Nosheen, di un anno più giovane. La ragazza rifiutava di sposarsi con una persona gradita al padre e la madre si era unita a lei in questa questione familiare. Al processo, pero, Nosheen non si è costituito parte civile e nemmeno gli altri due fratelli maggiorenni. Solo una sorella 15enne è parte civile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novi di Modena: uccise la moglie a colpi di pietra, confermato l'ergastolo

ModenaToday è in caricamento