Degrado. Consumo di eroina in pieno giorno nel viale della Stazione

L'episodio filmato da un cittadino a metà pomeriggio in via Galvani

Quando nelle domeniche di metà agosto cessano il traffico e i ritmi frenetici della quotidianità, capita che a venire alla luce con maggiore evidenza siano i fenomeni di degrado. E' quanto accade indubbiamente intorno alla stazione dei treni di Modena, dove già abitualmente si verificano fenomeni di spaccio e di microcriminalità, oltre ovviamente alla presenza di sbandati e senzatetto. Può anche capitare, come accaduto ieri pomeriggio intorno alle 17, che qualcuno si fermi a consumare la propria dose di eroina endovena lungo il marciapiede del viale di accesso al piazzale, sotto gli occhi sconcertati o assenti dei passanti.

Un episodio che testimonia ancora una volta come tutto il quartiere Tempio-Stazione sia meta di tossicodipendenti, che spesso si riforniscono tra viale Crispi e viale Mazzoni, dove i pusher nigeriani operano con regolarità. Se il consumo avviene però in privato o in qualche edificio abbandonato, può accadere che talvolta il fenomeno si trasferisca in pubblico, con tutti i rischi che questo comporta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

Torna su
ModenaToday è in caricamento