menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Escursioni Modenesi | Itinerario in bici tra i castelli e i colli del Lambrusco

E' noto come il percorso dei castelli, un viaggio in bicicletta che parte da Modena e raggiunge le località della pedemontana attraverso sentieri e ciclabili fino a Maranello

E' noto come il percorso dei castelli, un viaggio in bicicletta che parte da Modena e raggiunge le località della pedemontana attraverso sentieri e ciclabili fino a Maranello. Il percorso è lungo 107 km, si percorre in 9 ore e 20 minuti di bicicletta con andamento normale, e con un dislivello di 690 metri. Ecco il percorso dei castelli e dei paesi della pedemontana. 

Giungete lungo la Nuova Estense presso la ciclabile Modena-Vignola imboccando il tracciato dell'ex ferrovia che risulta autonomo dalla sede stradale dove scorre il traffico automobilistico. Proseguite ed incrocerete il Percorso Natura Tepido, presso l'omonimo torrente, ma continuate avanti fino alla stazione diroccata di San Donnino, qui continuate per San Lorenzo, Castelnuovo Rangone e Settecanti. Oltrepassate la strada provinciale 16 a Rio Secchio e vi dirigete a Spilamberto, e da lì fino al semaforo della Vignolese e viale Italia. Raggiungeto il centro storico di Spilamberto che vi invitiamo a visitare potete proseguire lungo la ciclabile.

Superata via Cornuta si percorre via Ca' de Barozzi fino a Vignola, deviando a sinistra su via Bellucci e poi a destra su via Trento Trieste giungendo nel centro della capitale delle ciliegie. Da lì proseguite lungo il Percorso Natura Panaro e raggiungerete Marano sul Panaro. Da lì trovate l'incrocio per il Parco Naturale dei Sassi di Roccamalatina e si devia a destra, per Strada dei Ciliegi - MO 6 arrivando in breve a Marano sul Panaro. Dalla piazza al centro del paese imboccate via Gramsci che si situa affianco alla chiesa e attraversate il ponte sul rio Faellano in direzione Villabianca.

Raggiunto il fondovalle del Guerro si tiene la destra e dopo qualche chilometro si supera il torrente su passerella ciclabile presso via Bionda. Ora concedetevi un meritato riposo in piazza-balcone, prima di ripartire per via Cialdini dove troverete un cimitero lungo il vostro cammino. Superato Poggio di Monte Baranzone, proseuite lungo vvia Poggio che vi porterà in prossimità di Levizzano. Lungo il percorso troverete a destra l'Oratorio di San Michele, un gioiello dell'architettura romanica risalente al XII secolo. 

Seguite le indicazioni stradali per Maranello lungo via Sapiana e inizierete a scendere verso il fondovalle del torrente Nizzola. Una volta superato procedete a destra su via Fabbri e incontrerete un nuovo bivio in cui dovrete girare a sinistra su via Pagliarola, per raggiungere via Rondine. Svoltate a destra, superate la trattoria Siberia e imboccate via Zanichelli. Percorrete duecento metri e raggiungete via Gremiole che si conclude all'incrocio con la Nuova Estense. 

Una volta superato il semaforo vi troverete a Gorzano, continuate quindi dritto su via Zozi, e giunti all'incrocio con via Capplea, troverete un comodo percorso ciclopedonale che vi consentirà di raggiungere in sicurezza Maranello. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, solo 97 casi nel modenese. Corrono le guarigioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento