Escursioni Modenesi I Alla scoperta delle bellezze del Panaro in bici

Il fiume Panaro regala un itinerario naturalistico davvero unico per gli appassionati di mountain-bike, ma anche per chi gradisce una passeggiata tranquilla tra l'ombra degli alberi

Il fiume Panaro regala un itinerario naturalistico davvero unico per gli appassionati di mountain-bike, ma anche per chi gradisce una passeggiata tranquilla tra l'ombra degli alberi. Il percorso in bicicletta dura 133 minuti (calcolato ai 15 km/h) lungo 33,3 km di riva fluviale, e non vi preoccupate si tratta di un percorso adatto anche ai bambini. 
La partenza è a Modena presso lo Stradello Panaro in località Saliceto Panaro. La trovate facilmente perché è una laterale di via Emilia Est, presso gli insediamenti produttivi di Modena Est. Percorrete il tratto dello Stradello e dopo 1,4 km incontrate il ponte pedonale e quindi un secondo ponte sulla riva sinistra noto come Ponte di Sant'Antonio. Seguite il sottopasso di via Emilia e raggiungete le Casse di Espansione. 
Superata la corta rampa dello sbarramento si torna sull'argine asfaltato e a poco meno di un chilometro incontriamo le indicazioni che portano al fiume Panaro. La strada di questo percorso è prevalentemente ghiaiosa e quindi vi consigliamo di portare con voi una bomboletta spray nell'eventuale foratura della camera d'aria delle vostre bici. Dopo il sottopasso dell'Autostrada A1 vi trovate di fronte ad un ponticello nel punto in cui il torrente Guerro incontra il Panaro. La strada torna ad essere asfaltata e si arriva al ponte di Spilamberto, che superato vi porta nel territorio vignolese, ai cosiddetti campi di Ruzzola. 
Passate sotto il ponte ferroviario della linea suburbana Vignola-Bologna e volgendo lo sguardo verso sinistra trovate il vecchio borgo di Savignano sul Panaro, e da lì il panorama di arricchisce di frutteti a ciliegio, che concludono con il parcheggio di via Zanzano, alla base della Rocca Boncompagni. Da ora comincia il pezzo in salita, perché infatti da qui fino a Marano bisogna imboccare il Percorso Sole, dal quale ci si immette nel Parco Fluviale di Marano, giungendo così al capolinea del percorso presso il ristorante La Casona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • Bozza Dpcm 15 gennaio in arrivo le nuove restizioni. Emilia-Romagna a rischio rosso

  • #ioapro, controlli e multe nei locali e nelle palestre. Sanzioni anche per i clienti

Torna su
ModenaToday è in caricamento