menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Escursioni modenesi | Viaggio fotografico alle cascate del Bucamante

Le cascate del Bucamante sono uno dei luoghi più particolari del nostro Appennino. Vi raccontiamo questo luogo grazie ad un viaggio fotografico che svela i segreti e le bellezze delle cascate

Le cascate del Bucamante sono uno dei luoghi più belli dei nostri Appennini, e sicuramente le cascate più belle che possono offrire le nostre montagne. Si situano in prossimità di Serramazzoni a 40 minuti da Modena, e il loro itinerario dura all'incirca 40 minuti, anche se in realtà sarà molto più il tempo che passerete ad ammirarle per la loro bellezza. Vi raccontiamo questo luogo magico tramite un viaggio fotografico realizzato per voi, seguiteci. 

Il viaggio inizia presso il posteggio auto delle cascate del Bucamante che troverete a pochi minuti dalla via Estense. Muniti di scarpe da ginnastica e un bastone in legno potete iniziare la vostra salita. Il percorso si divide all'inizio dell'escursione per incontrarsi a metà, vi consigliamo di prendere quello a destra, che seppur è in salita, vi garantirà di avere la discesa lungo il ritorno quando sarete forse più stanchi. Prendendo il tratto di foresta a destra, vi troverete in un sentiero avvolto dagli alberi. 

Camminate per circa 15 minuti tra aree boschive e altre sotto il Sole, ma non vi preoccupate, appena avrete superato un complesso di scale, entrerete nella foresta più fitta e inizierà per voi la discesa nel cuore del bosco. Le cascate infatti si trovano nell'area più bassa del territorio, in una vallata che raggiungerete seguendo sentieri sempre più stretti e più belli da fotografare, in una vera e propria avventura. 

La mia cascate che incontrerete è la più alta di tutte e quando si parla di cascate del Bucamante, è proprio questo  luogo a rappresentarle. In questo luogo è ambientata anche la leggenda del BucamanteNon tornate subito a casa perché è solo l'inizio, infatti le cascate sono varie e presentano forme e ambientazioni assai varie e tutte da osservare con ammirazione. 

Per tutti gli appassionati di fotografie, questa parte del percorso è perfetta. Infatti, la cascata in questione è piccola e bassa, ma permette inquadrature davvero spettacolari, in un gioco di acqua, rami di alberi e colori della natura. 

Proseguendo altri 5 minuti a piedi incontrate la seconda cascata, la sua particolarità è l'ampiezza, infatti se la precedente potevate facilmente attraversarla a piedi, in questo caso sarà impossibile. La larghezza del torrente lo fa assomigliare ad un piccolo fiume, e potete ammirare lo scrosciare delle cascate sulle pietre, mentre vedete le foglie specchiarsi nell'acqua. 

Il percorso si fa sempre più fitto finché alla vostra destra non si apre la grande valle che dà sugli Appennini. Un ultimo sguardo alle montagne modenesi prima di tornare definitivamente al parcheggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento