rotate-mobile
Cronaca Sestola

Esercitazioni invernali, il Soccorso Alpino si allena sulle seggiovie del Cimone

Giornata di duro lavoro per i 25 tecnici del Saer che al Lago della Ninfa hanno provato le tecniche di soccorso sugli impianti di risalita, in vista della stagione sciistica ormai alle porte

Nella giornata di oggi i tecnici della stazione Monte Cimone del Soccorso Alpino Emilia Romagna sono stati impegnati in un'importante esercitazione di scarico degli impianti di risalita, che si è svolta sulla seggiovia del Lago della Ninfa, a Sestola. 

Alla simulazione dell'evacuazione dei passeggeri dall'impianto di risalita hanno preso parte 25 tra tecnici e personale sanitario della stazione Monte Cimone del Soccorso Alpino. Si tratta di una delle esercitazioni che il Saer effettua in ambito invernale, insieme a simulazioni di ricerca disperi in valanga, e di recupero di infortunati in pista e fuori. 

La prova di scarico delle persone viene effettuata una volta all'anno, e simula situazioni di emergenza nelle quali l'impianto a fune, per motivi tecnici o legati ad eventi meteorologici avversi, smette di funzionare. In questi casi, per portare a terra i passeggeri che si trovano bloccati sulla seggiovia, è richiesto l'intervento di squadre di terra del Soccorso Alpino, oltre all'elicottero, che, è bene ricordare, non sempre è in condizioni di intervenire. 

Per liberare e fare evacuare i passeggeri, i tecnici delle squadre di terra del Soccorso salgono sui pali dell'impianto, e da lì si calano lungo la linea per raggiungere le seggiole. Le persone vengono imbragate, quindi calate a terra con l'ausilio di materiale ad hoc (corde, imbraghi, carrucole), seguendo specifiche manovre di evacuazione, svolte in totale sicurezza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esercitazioni invernali, il Soccorso Alpino si allena sulle seggiovie del Cimone

ModenaToday è in caricamento