rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca

Alluvione, Baruffi “Stop alle tasse e via agli ammortizzatori sociali”

Il deputato Pd: “Presto per fare la conta dei danni, ma, fin da ora, bisogna decidere lo stop dei pagamenti delle imposte per le aziende e le famiglie alluvionate e ammortizzatori sociali per tutelare i lavoratori”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

“Raccogliamo immediatamente le sollecitazioni venute da sindacati e categorie: anzitutto occorre che il Governo decida uno stop alle scadenze fiscali per le imprese e le famiglie colpite dall'alluvione e l’adozione di ammortizzatori sociali per tutelare i lavoratori e le attività produttive. È ancora presto per fare l'elenco dei danni e di quanto sarà necessario alle comunità colpite dall'alluvione per rialzarsi: siamo ancora nell'emergenza e i bilanci si faranno dopo. Ma è proprio in ragione dell'emergenza che alcune risposte immediate vanno date, a cominciare dalla proroga dei pagamenti delle imposte (la prima scadenza immediata è quella del 24 gennaio per la mini-Imu). Famiglie e aziende, in questo momento, non sono nemmeno nella condizione materiale di poter provvedere. È altrettanto essenziale - come già avvenuto per il sisma - assicurare da subito che ci saranno ammortizzatori sociali a tutela dei lavoratori dipendenti e autonomi. Non possiamo permetterci di perdere un solo posto di lavoro a causa dell'esondazione del Secchia, vista la situazione occupazionale già difficilissima che attraversiamo. Di questo ho già avuto modo di parlare oggi con i ministeri competenti, quello delle Finanze e quello del Lavoro, attraverso i sottosegretari Baretta e Dell’Aringa, per sollecitare risposte tempestive da approntare in accordo con la Regione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione, Baruffi “Stop alle tasse e via agli ammortizzatori sociali”

ModenaToday è in caricamento