rotate-mobile
Cronaca Spilamberto / Via San Vito

Fanno esplodere il bacomat, ma scappano senza bottino

Una banda ha fatto saltare il bancomat della filiale Bper di San Vito di Spilamberto, distruggendo l'ingresso della banca stessa. Ma l'allarme ha messo in fuga i ladri. Vertice tra sindaco Costantini e forze dell'ordine

Spilambero ancora teatro di episodi criminali, dopo le due rapine violente che molto hanno fatto discutere la scorsa settimana. Questa volta, però, non ci sono persone coinvolte, bensì uno sportello bancario da ricostruire ex novo. Una banda di malviventi, infatti, ha preso di mira la cassa bancomat che si trova a San Vito, nella filiale locale della Banca Popolare dell'Emilia Romagna.

Un grande boato in piena notte e poi l'allarme. Così sono stati svegliati alcuni residenti di via san vito dopo che i ladri – probabilmente usando gas infiammabile – hanno fatto saltare lo sportello, distruggendo di conseguenza la vetrina e l'ingresso dell'istituo di credito. L'allarme è però servita a scoraggiare i ladri, che non essendo riusciti a infrangere il metallo della cassetta di sicurezza in cui sono contenuti i soldi, sono fuggiti a mani fuote. Sul posto vigilianza e Carabinieri, che hanno avviato le indagini per rintracciare i banditi, fuggiti in auto.

Questo ennesimo crimine è stato oggetto del vertice programmato questa mattina in Prefettura, dove l'Amministrazione di Spilamberto si è confrontata con le forze di polizia e con i Carabinieri. Il sindaco Costantini ha così commentato: “Dal comando provinciale abbiamo avuto conferma che il presidio dei Carabinieri di Spilamberto è uno dei più dotati come numero di unità in rapporto alla popolazione e qualità dell'organico e tale verrà mantenuto infatti oltre al luogotenente sono presenti altri due marescialli, un brigadiere e sette carabinieri, è continua e piena la collaborazione con la PM dell'Unione Terre di Castelli ed è stato apprezzato anche lo sforzo da parte del Comune per l'aumento del presidio di Spilamberto che è passato da tre agenti dell'anno scorso a cinque di oggi”.

Il primo cittadino ha poi rinnovato l'appello alla popolazione: “Ancora una volta chiedo la collaborazione dei cittadini nell’essere vigili e mettersi subito in contatto con il 112 in caso di azioni sospette e dotarsi dei sistemi di protezione passiva. Dal canto nostro andremo avanti col piano del miglioramento dell'apparato tecnologico a servizio della PM. remo indietro.

Intanto a San Vito, malgrado la vetrina sfondata e le riparazioni in corso i dipendenti della banca sono presenti , bardati con giacca e sciarpa per dare mantenere attivo il servizio nella frazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fanno esplodere il bacomat, ma scappano senza bottino

ModenaToday è in caricamento