Esplosione in piena notte e furto al bancomat BPER di Nonantola

Tre ladri specializzati hanno colpito all'istituto di credito di piazza Gramsci, fuggendo con il bottino a bordo di un'auto. Indagano i Carabinieri

foto da Facebook

Questa notte, intorno alle ore 3, tre persone con il volto travisate hanno fatto esplodere il bancomat della filiale BPER di Piazza Gramsci, a Nonantola. L’esplosione ha danneggiato seriamente la vetrata esterna dell'edificio e l’interno degli uffici. Gli autori sono fuggiti a bordo di un’autovettura di colore nero, immediatamente ricercata dalle pattuglie dell’arma del Comando Provinciale di Modena, che ha diramato le ricerche in tutta L’Emilia Romagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è ancora noto il valore complessivo delle banconote sottratte dalla cassa. Sul posto sono tempestivamente intervenuti i Carabinieri del Nucleo Radiomobile e della Compagnia di Modena per i primi accertamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa dopo la scuola, ritrovata a Pavia la 16enne di Sassuolo

  • Covid, positività in 13 scuole modenesi. Nuovo caso al "Fermi"

  • L'auto si schianta contro una casa, 20enne muore sul colpo

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Contagio, 12 casi nel modenese. Nessun rientro dall'estero

  • Investe un ciclista e fugge, caccia ad un'auto-pirata a Vignola

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento