Ancora un bancomat esploso, colpo in via Fratelli Rosselli a Modena

Distrutta e rubata la cassa esterna della filiale del Banco San Geminiano e San Prospero

Pochi minuti prima dell ore 2 della scorsa notte un boato ha svegliato i residenti della zona di via Fratelli Rosselli: è stata l'esplosione provocata probabilmente da gas acetilene che una banda di criminali ha innescato nel più classico dei furti ad uno sportello bancomat. La cassa presa di mira è stata questa volta quella del Banco San Geminiano e San Prospero al civico 278.

Il macchinario ha subito ingenti danni e i criminali sono riusciti a impossessarsi di una parte del denaro, tuttavia ancora da quantificare. Poi sono fuggiti a bordo di un'auto scura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto è intervenuta la Polizia di Stato, che ha avviato le indagini con l'ausilio della Scientifica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, 1.413 contagi in regione. A Modena i numeri raddoppiano

  • Coronavirus. 1.212 nuovi positivi e 14 decessi in regione. Modena prima provincia

  • Contagi, 123 casi nel modenese: 2 in Terapia Intensiva. Quattro decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento