Famiglia in balia del vento sul Cimone, arriva il Soccorso Alpino

La gita per osservare le stelle di San Lorenzo dal palcoscenico privilegiato di Pian Cavallaro ha avuto un epilogo imprevisto. Nessun ferito

I tecnici del Soccorso Alpino Emilia Romagna - Stazione Monte Cimone sono intervenuti verso le 22 di ieri per prestare assistenza a una famiglia sorpresa da raffiche di vento sul Cimone. Il padre 47enne di San Possidonio era salito con la figlia 17enne e il figlio 15enne per osservare le stelle in quota nella notte di San Lorenzo. Giunta ai 1900 metri di Pian Cavallaro, la famiglia ha piantato una tenda con l'intenzione di passare lì tutta la notte, ma poi si è alzato un vento che ha impaurito i tre. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il padre ha chiamato il 112, e i carabinieri di Pavullo hanno attivato il Saer. Il tecnici sono giunti sul posto in pochi minuti grazie alla disponibilità data dall'Aeronautica all'utilizzo della strada militare. Hanno quindi caricato i tre (che avevano già raccolto la tenda) sul fuoristrada riportandoli al parcheggio del lago della Ninfa, dove avevano lasciato l'auto con cui sono rientrati a casa senza bisogno di assistenza sanitaria. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto, 21enne muore sulla Nuova Estense

  • Coronavirus, un giorno da ricordare. Nessun nuovo caso e nessun decesso a Modena

  • Contagio, un nuovo caso a Modena. Deceduta una donna di Pavullo

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Perdite dimezzate, Coop Alleanza 3.0 risale e apre 40 punti vendita

Torna su
ModenaToday è in caricamento