rotate-mobile
Cronaca

Meno botti e nessun ferito, una “tranquilla” notte di Capodanno

Sul territorio provinciale non si sono registrate particolari emergenze, a differenza degli anni passati. Il bilancio dei feriti per i fuochi artificiali è straordinariamente fermo a zero. Soltanto qualche eccesso di alcol nei Pronto Soccorso. Incendiati diversi cassonetti

La prima notte del 2016 è filata via senza grandi intoppi. Coloro i quali non hanno festeggiato, ma sono rimasti a disposizione delle emergenze – forze dell'ordine, medici e infermieri, Vigili del fuoco e volontari – possono dire a pieno titolo di aver passato un capodanno tranquillo. Nella nostra provincia, infatti, non si sono registrate particolari emergenze legate ai festeggiamenti per il nuovo anno, come invece è capitato spesso in passato.

BOTTI – Il volume dei fuochi artificiali esplosi questa notte è stato inferiore agli anni scorsi. Scoppi e luci  si sono prolungati nei minuti successivi alla mezzanotte, questo è chiaro, ma le forze dell'ordine non hanno ravvisato casi particolari che abbiano arrecato danni a cose e persone. Merito delle ordinanze e di una diversa sensibilità? Difficile a dirsi, ma il bilancio parla chiaro. Non sono mancate le chiamate alla Polizia Municipale per segnalare botti scoppiati in barba all'ordinanza, ma molti utenti hanno trovato il centralino fuori uso e gli stessi Vigili hanno chiesto di rivolgersi a Polizia e Carabinieri in attresa che questa mattina i telefoni tornassero efficienti.

NIENTE FERITI - In Pronto Soccorso non si sono presentati feriti per esplosioni, né tantomeno il 118 è stato chiamato ad intervenire con le proprie ambulanze in seguito ad incidenti. L'attività dei sanitari non ha dunque subito particolari alterazioni rispetto ad un giorno qualunque, come ha testimoniato anche la dott.ssa Maura Bucciarelli, coordinatrice del Pronto Soccorso di Modena: “Il Capodanno è andato abbastanza bene e non si sono registrati più accessi del solito, niente di più di un normale prefestivo. Niente feriti per i botti, solo qualche ubriaco”. Questo infatti l'unico problema legato agli eccessi delle feste, ma pur sempre molto contenuto. “Ora arrivano i festivi e quindi attendiamo i ricoveri per indigestione – ha osservato con ironia la dottoressa, che ha poi chiosato – da vent'anni lavoro il primo dell'anno e devo dire che questo è uno dei più benevoli”.

INCENDI – Gli unici ad aver trascorso la prima notte dell'anno con una certa frenesia sono stati i Vigili del Fuoco, che fin dalle prim ore della sera sono stati impegnati in diversi interventi. Colpa di qualche vandalo che – come ogni anno – ha deciso di gettare petardi nei cassonetti stradali dell'immondizia, che in diversi casi sono andati a fuoco. Una ventina circa gli interventi dei pompieri, che in tutti i casi non hanno avuto problemi a domare gli incendi prima che le fiamme danneggiassero auto o edifici.


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meno botti e nessun ferito, una “tranquilla” notte di Capodanno

ModenaToday è in caricamento