Fermati tre accattoni a Sassuolo, indagini sui documenti 

La Municipale ha controllato alcuni stranieri presso il mercato cittadino: uno di loro aveva documenti con due identità diverse ed è stato fermato. Ma contrastare il fenomeno è particolarmente arduo

Nella mattinata di oggi, nel corso di un servizio mirato al controllo del fenomeno di accattonaggio molesto sul territorio di Sassuolo, gli agenti della Polizia Municipale hanno fermato  tre stranieri. Una di queste una è risultata essere titolare di due documenti contrastanti tra loro: la carta di identità, rilasciata da un comune sardo, riportava infatti un nominativo differente dal permesso di soggiorno regolarmente rilasciato. 

Entrambi i documenti erano riconducibili alla stessa persona. Il soggetto, inizialmente in stato di fermo, è stato sottoposta ad indagini per accertare l'esatta identità e per risalire alle modalità di rilascio dei documenti. 

Come tutti i martedì e venerdì, giornate in cui si svolge il mercato ambulante, la Polizia Municipale è impegnata nel contrasto del fenomeno degli accattoni e dei parcheggiatori abusivi. L'attenzione è alta nonostante la quasi totalità di queste persone risulta essere in possesso di regolare permesso di soggiorno per stazionare nel nostro territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Covid a Modena: scendono rispetto a ieri i nuovi casi. Ancora 11 i decessi

Torna su
ModenaToday è in caricamento