Cronaca Via Lago di Bolsena

Armato di coltello vuole "regolare i conti" con un vicino, fermato dai Carabinieri

E' accaduto a Carpi, dove i militari hanno bloccato un 45enne marocchino, poi denunciato. Saranno anche avviate le pratiche per la sua espulsione

Tutto sarebbe nato per una lite di vicinato, dovuta ai fumi di un barbecue non particolarmente graditi. E' questo infatti il movente che ha portato un cittadino marocchino residente a Carpi ad organizzare quella che voleva essere una "spedizione punitiva" nei confronti un un connazionale. E' accaduto la scorsa notte in via Lago di Bolsena, dove il 45enne nordafricano si è presentato armato di un coltello preso dalla propria cucina, stazionando sotto casa del vicino e "invitandolo" a scendere in strada per quella che non sarebbe certo stata una semplice discussione di chiarimento.

Fortunatamente le intenzioni bellicose dello straniero sono state spente dall'arrivo di una pattuglia dei Carabinieri, che hanno fermato il 45enne e sequestrato il coltello (in foto). L’uomo è stato quindi denunciato per porto abusivo di oggetti atti ad offendere, è stato proposto per espulsione dal territorio nazionale, passaggio per il quale si dovranno attendere i tempi delle autorità competenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armato di coltello vuole "regolare i conti" con un vicino, fermato dai Carabinieri

ModenaToday è in caricamento