rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Cronaca Piazza Grande

Ghirlandina: la città si riunisce in Piazza per salutare la sua torre

Una serata da ricordare quella dell'11/11/2011, non certo per la singolarità della data, ma per la bellezza e laa suggestione del ritrovarsi in tanti sotto la Ghirlandina a festeggiarne il 'ritorno' integrale

Luci calde e accoglienti, piazza gremita e la prima vera giornata di aria fredda, la tipica aria autunnale, quella che porta con sé i primi banchi di nebbia e il profumo delle caldarroste; il Sindaco sul palco insieme alle Istituzioni, il coro cittadino e banchetti di vino e cibarie sotto al Municipio; un'atmosfera da racconto antico e intimo da leggere a lume di candela: una sola protagonista, la Ghirlandina. Finalmente restituita alla sua città, nelle sfumature più belle del rosa, del bianco e del grigio, la bella torre civica ha attirato in Piazza Grande tantissimi modenesi, che dalla torre stessa si sentono rappresentati per l'eleganza delle forme, l'austerità delle geometrie e il calore delle tinte. Tanti modenesi nella storia ne hanno parlato, ne hanno scritto in versi e in canzoni; la testimonianza che ci sembra più suggestiva è quella che ci hanno lasciato Arturo Rabetti e Angelo Fortunato Formiggini "del loro attaccamento alla loro piccola cara patria: essi sono pienamente d'accordo nel ritenere che sul 'pomo della Ghirlandina' è fissato il perno su cui tutto il mondo gira", e mai come oggi si è dimostrato questo attaccamento.

La Ghirlandina ritrovata

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghirlandina: la città si riunisce in Piazza per salutare la sua torre

ModenaToday è in caricamento