rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Castelfranco Emilia

Festa non autorizzata a Castelfranco, arrivano i carabinieri. Denunciati gli organizzatori

Due giovani deferiti per apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo. All'evento erano presenti circa 200 giovani. Arrestato in paese anche uno spacciatore

Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Tenenza di Castelfranco e della Sezione Operativa della Compagnia di Modena hanno eseguito una serie di controlli volti a prevenire e contrastare fenomeni di spaccio di sostanze stupefacenti tra i giovani. Intorno alle ore 15 è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale un 46enne straniero, sorpreso mentre cedeva una dose.

L’uomo, per evitare il controllo, inizialmente ha tentato di fuggire in bicicletta, poi l'ha scagliata contro un carabiniere. Una volta bloccato, ha continuato con calci e pugni, tentando anche di disfarsi di un sacchetto, risultato contenere droga. La perquisizione, estesa anche al domicilio, ha permesso di recuperare complessivamente 65 grammi di hashish, dei quali 40 già suddivisi in dosi, e 7 grammi di cocaina. Questa mattina, davanti al Giudice per il rito direttissimo, l’arresto è stato convalidato e l’imputato è stato condannato a sei mesi di reclusione.

Durante tali controlli, poco primadi mezzanotte, in una vecchia casa colonica alla periferia di Castelfranco, i Carabinieri hanno scoperto una festa non autorizzata. L'edificio, non predisposto per questo scopo era stato preso in affitto e l'inizizativa si stava svolgendo all'insaputa del titolare. La festa, aperta al pubblico, prevedeva un biglietto d’ingresso di 15 euro, nel quale era prevista anche una consumazione e la notizia si era già diffusa anche sui social. All’atto del controllo, erano presenti circa 200 giovani, che sono defluiti dalla struttura senza alcuna criticità. L’intervento dei Carabinieri ha impedito che altre persone partecipassero all'evento.

Gli organizzatori, un 22enne e un 23enne, sono stati identificati e denunciati alla Procura della Repubblica di Modena per apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo e d’intrattenimento. Non era la prima volta che quell’edificio vaniva abusivamente utilizzato per organizzare delle feste aperte al pubblico. Già nel mese di settembre scorso, i Carabinieri avevano interrotto un’altra festa abusiva, denunciando altri organizzatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa non autorizzata a Castelfranco, arrivano i carabinieri. Denunciati gli organizzatori

ModenaToday è in caricamento