menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La presentazione del festivalfilosofia

La presentazione del festivalfilosofia

Festival della Filosofia: tante 'star' per parlare della natura

Sta per cominciare l'undicesima edizione del Festival più importante della città di Modena e sicuramente unico in Italia nel suo genere. Non solo lezioni magistrali nelle giornate del 16-17-18 settembre

Mancano pochi giorni all'inizio dell'undicesima edizione del festivalfilosofia di Modena-Carpi-Sassuolo e tutti stanno già entrando nel clima metafisico e culturale. Questa mattina i membri del Consorzio per il festivalfilosofia hanno presentato l'evento presso il Palazzo dei Musei di Modena; il primo a intervenire è stato il sindaco di Modena Giorgio Pighi che ha posto l'accento sull'attualità del tema: "La 'natura' - ha detto Pighi - è di un'attualità straordinaria, e mettendo la persona umana al centro della riflessione si da rilievo anche al tema ambientale. C'è molto coraggio in questa scelta perché parlare di natura a migliaia di persone in una fase in cui questo tema è così centrale non è semplice".

"E' un miracolo che il festival si concretizzi anche quest'anno - ha commentato il sindaco di Carpi Enrico Campedelli -; ogni anno l'attesa è sempre tanta e questo non può che fare piacere soprattutto in un momento difficile per la cultura. Aver messo in piedi il consorzio tre anni fa e averlo fatto crescere è un elemento da considerare con la giusta importanza. Carpi è pronta a ricevere questi visitatori per i tre giorni di festival e i carpigiani aspettano questo momento così importante per la riflessione anche sulle nostre realtà".

"Si potrebbe definire 'moderno mecenatismo' - ha detto Luca Caselli, sindaco di Sassuolo - l'aiuto degli sponsor che sostengono questa iniziativa. Il tema si ricollega in maniera diretta al nostro territorio e al festival della green economy: quest'anno tutto torna e  Sassuolo è città d'arte e di cultura. Siamo pronti ad ospitare tutti con le forme di accoglienza che abbiamo sempre messo in campo. Siamo onorati di fare parte di questo consorzio e da Sindaco mi interessa che tante persone vengano a vedere le bellezze del nostro territorio e a conoscere le eccellenze di cui si parla sempre e nonostante questo il settore turistico stenta a decollare; il festival in questo funziona bene.

Elena Malaguti, assessore all'Istruzione della Provincia di Modena ha toccato l'argomento della grande presenza di giovani, soprattutto studenti, che ogni anno caratterizza il festival: "Il valore del festival è soprattutto quello di portare con sé per tutto l'anno le sue iniziative, e il riflesso di queste, in tutte le scuole superiori. Faccio un appello ai giovani perché partecipino anche quest'anno per riflettere su temi costanti, presenti e da approfondire a scuola".

Era presente anche Andrea Landi, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena: "Grazie al consorzio il festival si è istituzionalizzato ed è diventato un evento culturale stabile della città grazie alla capacità di saperlo rinnovare ogni anno. La Fondazione Cassa di Risparmio si sente più partner che sponsor. Diamo risposta a chi dice che la cultura è cosa per pochi - continua Landi -, e sono i numeri a parlare: basti pensare ai cittadini attivi fin dai mesi che precedono il festival".

"E' impossibile ripercorrere, nemmeno per sommi capi, la ricchezza di questo undicesimo festival - ha detto Michelina Borsari, direttore del festivalfilosofia -: il festival è più grande, nonostante le difficoltà di questo momento storico perché le città hanno deciso di rilanciare grazie anche ad alcuni partner nuovi. Non ci saranno soltanto eventi, ma anche aperture straordinarie: ad esempio per la prima volta saranno aperti i Musei del Duomo. Caratteristica essenziale del festival è quella di raccogliere temi che sono all'attenzione e alla preoccupazione dei singoli e dei gruppi: la natura è uno di questi. Avremo vere e proprie 'Star' a parlarne e vorrei sottolineare che chi accetta ha grande convinzione: noi aspettiamo loro ma anche loro aspettano le nostre sollecitazioni e non vedono l'ora di poterci essere pregando forse più loro per partecipare di noi".


FrancoTazzioli ha poi parlato del budget, che per questa edizione si colloca tra i 900 e i 950 mila euro, cifra inferiore rispetto al budget dello scorso anno: "Siamo riusciti come consorzio ad accedere ad un finanziamento europeo. La ricchezza delle iniziative è stata resa possibile dal fatto che crescendo l'esperienza aumenta anche l'ottimizzazione nella gestione del budget".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni anti-Covid, si apre la prenotazione per i 60-64enni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento