rotate-mobile
Cronaca Villaggio Giardino / Via delle Costellazioni

Centro per l'Impiego, insegnanti in fila per i sussidi di disoccupazione

Serpentone di docenti per la richiesta dell'indennità di disoccupazione: sono quasi 2000 i precari in attesa di una riconferma a settembre, che ora possono godere dell'Aspi

Si sta progressivamente esaurendo la fila di insegnati precari che si è formata nella mattina di martedì 1 luglio nella sede del Centro per l'impiego di Modena in via delle Costellazioni. Il servizio agli sportelli era stato potenziato proprio in vista di una elevata affluenza il 1 luglio; tuttavia sono oltre due mila i precari, tra insegnanti e personale non docente, iscritti ai diversi Centri per l'impiego della Provincia di Modena. E con la fine dell'anno scolastico la maggior parte degli insegnati precari, dal 1 luglio, resta senza lavoro per il periodo estivo, in attesa di un eventuale nuovo incarico da settembre, e chiede l'accesso all’indennità Aspi (Assicurazione sociale per l'impiego).

Una procedura che può essere effettuata on line, evitando le code allo sportello, come peraltro comunicato dalla Provincia stessa con una lettera, inviata nelle scorse settimane, a tutte le scuole modenesi proprio per evitare le file al Centro per l'impiego il primo giorno di disoccupazione.
Il percorso per fare la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (Did) può essere effettuato  da qualsiasi dispositivo.  Connettendosi al portale regionale “Lavoro per te” (https://lavoroperte.regione.emilia-romagna.it/MyPortal/) è possibile acquisire lo stato di disoccupazione senza  presentarsi fisicamente al Centro per l’impiego, per poi richiedere all’Inps l’indennità di disoccupazione Aspi. Tutte le indicazioni sono disponibili sul sito www.lavoro.provincia.modena.it.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro per l'Impiego, insegnanti in fila per i sussidi di disoccupazione

ModenaToday è in caricamento