rotate-mobile
Cronaca Cavezzo

Cavezzo e Disvetro, conclusi i lavori di ricostruzione dei cimiteri storici

Oltre 400mila euro per completare gli interventi post sisma. E intanto sono partiti i cantieri su alcune strade del territorio comunale

Si sono conclusi nel mese di giugno i lavori sui cimiteri di Cavezzo e Disvetro. Gl'interventi erano stati affidati allo Studio "Teot e GdA architetti associati" di Spoleto (Perugia) e comprendevano la progettazione e la realizzazione dei lavori. I due cimiteri sono classificati come beni d'interesse storico-artistico, pertanto i cantieri erano partiti solo dopo il consenso della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Regione Emilia-Romagna e degli altri enti preposti.

La spesa per la riparazione ed il rafforzamento locale del cimitero di Disvetro è stata di 297.766 euro. Di questi, 200.000 sono stati concessi dal Commissario delegato alla ricostruzione e la quota restante è stata coperta dal Comune di Cavezzo. Per il recupero del cimitero del capoluogo invece sono stati investiti 132.500 euro, 70.000 provenienti dalle casse del Comune, mentre i restanti 62.500 sono stati messi a disposizione dal Commissario delegato.

Il cimitero di Disvetro presentava i danni più rilevanti. A seguito delle scosse sismiche si erano aperte grosse fessure nelle murature perimetrali, con presenza diffusa di lesioni verticali e caduta d'intonaco su gran parte delle pareti. Si riscontravano inoltre gravi danni al solaio di copertura del porticato, rotture in corrispondenza degli appoggi delle travi presso le colonne in mattoni e fratture diffuse nelle pareti della cappella cimiteriale. Il cimitero di Cavezzo invece presentava numerose fessure nelle pareti e collegamenti inadeguati a sorreggere la struttura in caso di scosse sismiche. Oggi, dopo cinque anni, le due aree sono di nuovo agibili. Attualmente la "Teot e GdA architetti associati" si sta occupando anche della progettazione per il ripristino del cimitero della frazione Motta.

Nel frattempo, la scorsa settimana sono iniziati alcuni interventi sulla pavimentazione stradale del centro storico. Il progetto comprende il rifacimento del tappeto stradale in alcune aree pubbliche adibite a parcheggio su via I Maggio, la zona adiacente all'ingresso del vecchio municipio, la via Curiel e l'innesto tra questa e via Verdi. L'obiettivo di questi lavori è riqualificare il tessuto urbano nei luoghi in cui la ricostruzione è stata quasi completata e garantire condizioni di decoro e fruibilità per i cittadini e le attività commerciali. 

"Nel corso dell'estate - aggiunge il Sindaco di Cavezzo Lisa Luppi – sarà realizzato anche il completamento della pista ciclabile su via della Libertà, un'opera importante per garantire un collegamento sicuro tra il centro ed il polo scolastico e tra la scuola materna ed il polo stesso. Quest'opera è anche necessaria per l'avvio del progetto "Piedibus" e per garantire la sicurezza di quanti transitano a piedi ed in bicicletta su questa strada".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavezzo e Disvetro, conclusi i lavori di ricostruzione dei cimiteri storici

ModenaToday è in caricamento