rotate-mobile
Cronaca Castelnuovo Rangone

Castelnuovo: si finge camorrista per tentare estorsioni, arrestato

Un 48enne del casertano si era finto un appartenente al clan dei Casalesi nel vano tentativo di estorcere denaro ad alcuni negozianti di Castelnuovo Rangone: l'uomo è stato arrestato dai Carabinieri

Già Modena, purtroppo, ha a che fare con i Casalesi veri, ora ci si mettono anche quelli che, per intimidire il prossimo, si inventano l'appartenenza al clan camorristico: questo l'espediente utilizzato da D. A., operaio 48enne originario di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), domiciliato a Savignano sul Panaro. Il 27 e il 28 febbraio scorso, l'uomo, già noto alle Forze dell'Ordine, si era presentato da quattro negozi di Castelnuovo Rangone ostentando i propri natali campani e, soprattutto, la conoscenza di elementi di spicco della criminalità organizzata di quella regione: millantando l'appartenenza al clan dei Casalesi, il 48enne ha chiesto somme di denaro fra i 300 e i 500 euro. I negozianti, a loro volta, non si sono fatti intimidire e non hanno consegnato neanche un becco di quattrino costringendo l'uomo ad andarsene a mani vuote. Nella mattinata di ieri, mercoledì 25 aprile, il "finto Casalese" è stato raggiunto dall'ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita dai Carabinieri: ora, D. A. si trova nella Casa Circondariale di Modena.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelnuovo: si finge camorrista per tentare estorsioni, arrestato

ModenaToday è in caricamento