rotate-mobile
Cronaca Castelfranco Emilia

Fondi per la Bassa? A Castelfranco li danno al campo nomadi

Il Comune ha richiesto alla Regione un contributo di 60.300 euro da destinare ai lavori di manutenzione straordinaria del campo nomadi, "al fine di migliorarne le condizioni igienico-sanitarie e l'accesso stradale"

Di questi tempi se ne sentono un po’ di tutti i colori, e se il Sindaco di Novi Luisa Turci lamenta la pessima figura fatta dal Pdl laziale con le sue imbarazzanti straspese, spese che offendono e umiliano i cittadini della Bassa bisognosi di assistenza e contributi reali, anche nella nostra provincia si assiste a episodi, se non di uguale gravità, certamente passibili di obiezioni. Segnala l’anomalo accaduto il noto blog castelfranchese La Carbonara, che fa sapere come la giunta del paese, celebre per i tradizionalissimi tortellini, abbia deciso di chiedere alla Regione un contributo piuttosto alto, 60.300€, per rimettere a posto il campo nomadi alle porte della cittadina.

In particolare, in Comune si è deliberato di “eseguire lavori di manutenzione straordinaria nell’edificio ad uso bagni-lavanderia e sala polivalente al fine di migliorarne le condizioni igienico-sanitarie, oltre a lavori di tinteggiatura interna ed esterna, ad opere sulla fognatura, a interventi inerenti l’illuminazione del campo, sia all’interno che all’esterno dell’area per migliorare anche la viabilità all’accesso”. Nessuno discute la bontà delle intenzioni o l’effettiva necessità degli interventi, ma è anche vero che dalle parti della Bassa forse c’è un’urgenza ancora maggiore di questi fondi, in una situazione di emergenza come quella che stiamo vivendo.

Nell’area del cratere sono moltissimi i cittadini italiani e stranieri senza casa, costretti a vivere in situazioni del tutto provvisorie o a trascorrere giornate in tendopoli dove ugualmente le condizioni igienico-sanitarie non sono felici e non sono semplici. Senza contare che, sempre facendo riferimento al testo diffuso dal Comune di Castelfranco, i lavori di tinteggiatura e le migliorie alla viabilità di accesso al campo nomadi sembrano davvero interventi di non immediata necessità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi per la Bassa? A Castelfranco li danno al campo nomadi

ModenaToday è in caricamento