rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Cronaca Formigine

Formigine, aree verdi: detenuti del Sant'Anna al servizio della città

Accordo tra Comune di Formigine e Casa Circondariale di Modena per l'impiego di detenuti volontari per la cespugli e siepi, pulizia di aiuole, aree verdi e parchi

Per un anno, due giorni alla settimana, tre detenuti volontari si occuperanno del verde cittadino. Un’iniziativa nata dalla convenzione tra l’Amministrazione di Formigine e la Casa Circondariale di Modena. Un progetto che nasce in un contesto di giustizia riparativa invece che punitiva. I detenuti lavoreranno per il bene comune e per il proprio recupero sociale, come dichiarano gli Assessori alle Politiche sociali Maria Costi e ai Lavori pubblici Giuseppe Viola: “Condividiamo pienamente gli obiettivi di questo progetto sinergico con la Casa Circondariale di Modena, persegue infatti il miglioramento della qualità della vita di alcune persone detenute e individua azioni volte al loro inserimento socio-riabilitativo attraverso l’apprendimento di competenze e abilità professionali”. I detenuti si occuperanno di potatura di cespugli e siepi; pulizia di aiuole, aree verdi e parchi; messa a dimora di essenze fiorite stagionali in aiuole; offriranno servizi come la rimozione della neve da aree pubbliche comunali. Accanto a questo progetto “lavorativo”, il carcere sarà protagonista anche per un’iniziativa più ludica. Infatti, il Comune di Formigine ha raccolto la disponibilità dell’orchestra Spira mirabilis per un concerto eccezionale proprio all’interno della Casa Circondariale di Modena, al quale naturalmente assisteranno tutti i detenuti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formigine, aree verdi: detenuti del Sant'Anna al servizio della città

ModenaToday è in caricamento