rotate-mobile
Cronaca Prignano sulla Secchia

Frane in Appennino, un centinaio di abitazioni a rischio isolamento

In aggiunta agli interventi programmati, è stato decretato in queste ore uno stanziamento di 50mila euro da parte del Comitato esecutivo del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale

Emergenza frane in Appennino, anche il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale scende in campo. Le intense e prolungate piogge di questi giorni hanno fortemente aggravato, dopo le nevicate invernali, le difficoltà nei collegamenti dovute al dissesto di cui soffrono tanti piccoli centri montani. Si stima che siano circa un centinaio le abitazioni isolate o a rischio di isolamento e ciò comporta l’adozione di misure straordinarie ed urgenti per consentire di dare una prima risposta alle numerose segnalazioni di smottamenti che i tecnici consortili stanno raccogliendo, in attesa di reperire i fondi per i lavori di consolidamento strutturale.

È per questo che il Comitato amministrativo dell’ente, riunitosi proprio nelle ore dei drammatici eventi che stanno segnando molti luoghi di montagna tra Modena e Reggio Emilia, ha disposto uno stanziamento straordinario di 50mila euro. Si tratta di risorse attinte dall’apposito fondo spese per imprevisti (e costituitosi con le economie conseguite nelle gare d’appalto). Queste risorse saranno destinate a interventi provvisori di ripristino della viabilità minore tra Modena e Reggio. I fondi ora impegnati si aggiungono a quelli già stanziati per gli ordinari interventi di bonifica montana programmati e tutt’ora in corso d’attuazione. “Questo stanziamento – si legge in una nota del Consorzio - costituisce un segno tangibile dell’attenzione che il Consorzio dedica ai problemi della montagna e dei propri consorziati che vivono e operano nel territorio montano”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frane in Appennino, un centinaio di abitazioni a rischio isolamento

ModenaToday è in caricamento