rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca San Cesario sul Panaro

Invade la corsia, colpisce un'altra auto e fugge: rintracciato con le telecamere

Il conducente del veicolo identificato grazie ai detriti e alle immagini di videosorveglianza. È già il secondo caso dall’inizio dell’anno a San Cesario

Nella mattinata di lunedì scorso, 14 marzo, si è presentato presso il Comando di Polizia Locale di San Cesario sul Panaro un cittadino che segnalava agli agenti di essere stato vittima, il giorno precedente, di un incidente stradale. Secondo quanto raccontato, l'automobilista era stato urtato da un'altra auto che proveniva in senso di marcai contrario, la quale aveva invaso la corsia colpendolo lateralmente. 

Il conducente dell'auto era poi scappato, nonostante il tentativo di raggiungerlo da parte della vittima, che purtroppo non era neppure riuscito ad annotarsi la targa. L'auto urtata aveva riportato ingenti danni alla carrozzeria, ma anche il "pirata" aveva lasciato alcuni detriti sul luogo del'incidente.i

Gli operatori della Polizia Local ehanno recuperato i pezzi e sono così risaliti alla marca del mezzo: grazie al controllo delle immagini di videosorveglianza delle telecamere poste in prossimità dell’area del sinistro, gli agenti hanno poi potuto appurare il passaggio di un autoveicolo della stessa marca in un orario e in luogo compatibile con la dinamica del sinistro.

Gli agenti sono riusciti così a risalire alla targa dell’autovettura e, una volta rinvenuto il veicolo, confermare la compatibilità dei danni presenti sullo stesso con quelli derivanti dal sinistro segnalato. Successivamente, il proprietario del veicolo è stato rintracciato e sentito, fino a che non ha confermato l'accaduto.

Per la Polizia Locale di San Cesario sul Panaro è già il secondo episodio di questo genere dall’inizio dell’anno. Nel caso precedente, gli operatori erano riusciti ad individuare il conducente di un veicolo che aveva provocato un sinistro con danni alla proprietà pubblica. In entrambi i casi le indagini della polizia locale hanno permesso ai danneggiati di poter avviare le pratiche con le assicurazioni per il risarcimento.

“In caso di sinistro stradale – spiega il Comandante Filippo Bonvicini - è sempre obbligatorio per i coinvolti fermarsi e fornire le proprie generalità e le altre informazioni utili ai fini risarcitori, anche nel caso che la condotta sia ricollegabile in modo indiretto all’evento. L’inottemperanza è aspramente disciplinata con sanzioni da 300 a 1200 euro per le fattispecie amministrative, mentre nel caso di danni alle persone si ricade nel reato di omissione di soccorso che prevede il deferimento all’Autorità Giudiziaria. Nei casi più gravi è previsto, inoltre, l’arresto.” 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Invade la corsia, colpisce un'altra auto e fugge: rintracciato con le telecamere

ModenaToday è in caricamento