rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca Fossalta / Via Emilia Est

La politica si stringe unanime nell'ultimo saluto a Mauro Manfredini

Parole di stima e cordoglio per tanti esponenti della politica locale e del Carroccio in occasione delle esequie del consigliere regionale, scomparso a 72 anni. Il ricordo del concittadino Muzzarelli: “Scazzottate da montanari”

Piena in ogni ordine di posti, e anche oltre, oggi pomeriggio la sala della casa funeraria "Terracielo" di Modena, dove si sono tenute le esequie di Mauro Manfredini, il consigliere regionale della Lega Nord scomparso tre giorni fa. Ha condotto la cerimonia il parroco di San Pancrazio, padre Romano Volpari. "Mauro era ed è un nostro amico, ora guarda da lassù quello che tutti noi combiniamo qui in terra", ha aperto Volpari. La cerimonia alle ore 15, prima del corteo funebre verso Mantova.

Seduti in prima fila per l'onoranza funebre erano presenti tra gli altri Roberto Calderoli e Vasco Errani, al fianco del sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, della presidente del Consiglio regionale Palma Costi, del sottosegretario Alfredo Bertelli, del segretario della Lega emiliana Fabio Rainieri e del sindaco di Bondeno Alan Fabbri. Presente anche l'ex segretario del Carroccio Angelo Alessandri, così come tutti i rappresentanti degli enti locali, tra i quali spiccano diversi consiglieri regionali uscenti del Pd.

"L'altro sabato ero andato a trovarlo, non stava bene. Ci sentivamo anche via sms. 'Ho degli appunti da darti sul tuo nuovo piano della sicurezza', mi ha detto. Facevamo delle scazzottate da montanari... Ed è stato uno dei primi a chiamarmi dopo la morte di mio papà". Gian Carlo Muzzarelli, sindaco e presidente della Provincia di Modena, si è commosso così oggi all'ultimo saluto a Mauro Manfredini. (DIRE)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La politica si stringe unanime nell'ultimo saluto a Mauro Manfredini

ModenaToday è in caricamento